Premiazione del Marengo doc all'Expo: le foto

 Si è svolta in Expo2015, lunedì 8 giugno ore 18, la cerimonia di premiazione del concorso enologico “Marengo doc” organizzato dalla Camera di Commercio, 41ma edizione.

Nello spazio “Identità Expo” gestito dallo chef alessandrino Andrea Ribaldone sono stati assegnati i riconoscimenti ai migliori vini del territorio giudicati da esperti del settore.

Erano presenti alla cerimonia il presidente della Camera di Commercio Gian Paolo Coscia, il segretario generale Roberto Livraghi, il critico enogastronomico Paolo Massobrio, delegati dell'Onav e poi i rappresentanti delle Istituzioni: il prefetto di Alessandria Romilda Tafuri e il Comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Alessandro Della Nebbia.

La Cia di Alessandria era rappresentata dal presidente provinciale Gian Piero Ameglio e dal direttore Carlo Ricagni.

Sono stati premiati gli associati Cia: con il premio della critica Cavelli Davide e con il premio Giovani Facchino Fratelli, Ca' Bensì; Franco Ivaldi; I Pola; Vigneti Boveri Giacomo, oltre al riconoscimento dei “Diplomi” a (in ordine alfabetico): Ca' del Bric, Cascina Montagnola, Castello di Grillano, Facchino Fratelli, Franco Ivaldi, La Ghibellina.

Commenta l'evento in Expo in presidente Gian Piero Ameglio: “Vedere rappresentata l'aggregazione dei popoli in una manifestazione mondiale tanto importante incentrata sul cibo fa ben sperare nel futuro; inoltre fa riconoscere quanto le nostre tipicità siano apprezzate più di quanto possiamo conoscere. L'occasione è valida anche per riflettere anche sulla sostenibilità del pianeta, uno dei temi molto cari della Cia”.

Dichiara il direttore Carlo Ricagni: “Si tratta di una conclusione storica del Premio Marengo doc, con la premiazione nel luogo che per il 2015 è il centro mondiale per l'agricoltura e l'alimentazione. Questa 41ma edizione ha dimostrato la crescita di qualità della nostra provincia; siamo molto fieri degli associati Cia premiati, in particolare per il Premio della Critica a Cavelli e il Premio Giovani a Facchino”.

Durante la cerimonia è stato comunicato che i vini vincitori saranno inseriti nei menu di Identità Expo curati da Ribaldone per tutta la durata dell'Esposizione Universale.