Se ti affidi al caf non rischi nulla

Un  motivo importante per rivolgersi al Caf per il 730/2017: se ti affidi al caf non rischi nulla e trasferisci il rischio, in pratica ti metti al riparo dal pagamento di eventuali sanzioni.
Vediamo meglio perché: il contribuente che presenta direttamente il 730/2017, con o senza modifiche, all'Agenzia delle Entrare, è soggetto ai controlli documentali e, in caso di errore, alla richiesta di pagamento per la maggiore imposta, per gli interessi e per le sanzioni.
Chi affida il proprio 730/2017 al Caf si mette al riparo da questo rischio: in caso di errore dal Caf l'Agenzia delle Entrate si rivolgerà direttamente a quest'ultimo per richiedere il pagamento della maggiore imposta, degli interessi e delle sanzioni.
Inoltre in caso di suo errore il Caf entro il 10 novembre dell'anno in corso può presentare all'Agenzia delle Entrate una dichiarazione rettificativa (firmata dal contribuente) oppure una comunicazione dei dati rettificati, in questo modo sarà assoggettata al pagamento della sola sanzione mentre il contribuente verserà la maggiore imposta e gli interessi.