Ora basta! Imu terreni agricoli dopo il danno la beffa, molti comuni non sanno quale aliquota applicare

La vicenda dell'Imu dei terreni agricoli sta assumendo i toni della farsa, molti comuni hanno fornito e qualche volta stanno ancora indicando sui loro siti aliquote errate per il calcolo dell'imposta.
Siamo veramente alla frutta se la vicenda non incidesse sulla sopravvivenza delle nostre aziende la vicenda potrebbe essere quasi divertente.
Alcuni comuni della Provincia di Alessandria in particolare quelli che erano definiti come collina depressa hanno fatto e stanno ancora facendo confusione nei confronti dei contribuenti segnalando erroneamente quale aliquota applicare sui terreni esenti.
In particolare se telefonavate in comune a Carentino fino a mercoledì 4 febbraio il funzionario laconicamente segnalava che l'aliquota da applicare era il 9 per mille.

Oggi trovate sul
sito del comune  dei Carentino finalmente l'aggiornamento della situazione per pagare l'Imu sui terreni a Carentino dovete usare l'aliquota del 7,6 per mille.

La stessa cosa è capitata ai cittadini di Castelletto Monferrato i funzionari telefonicamente sino a pochi giorni fa segnalavano l'aliquota del 10,10 e ancora oggi il
sito del comune di Castelletto nulla dice e riporta ancora l'aliquota errata.

Ha fatto marcia indietro anche il comune di Serralunga di Crea sul sito fino a pochi giorni fa la delibera richiedeva il pagamento dell'Imu sui terreni  al  8,6  per mille, oggi invece 6 febbraio l'aliquota da applicare è il 7,6 per mille.

Anche il comune di Villamiroglio si è pentito inizialmente sul sito compariva l'aliquota dell'8,6 per mille ora invece sul sito compare l'aliquota del 7,6.

Il Comune di Cerrina Monferrato invece sono consapevoli che l'aliquota sui terreni è quella del 7,6 per mille ma sul sito resiste ancora l'indicazione di pagare al 8,6 per mille.



Una vera babele i contribuenti sono veramente disorientati. Che fine faranno le somme pagate in più come ottenere il rimborso, si potrà compensare queste somme?

Il mistero regna sovrano è indifferibile procedere ad un rinvio senza sanzioni del pagamento almeno al 28 di Febbraio.