Rinviato il decreto Imu che imponeva il pagamento per i terreni nelle zone collinari

La bozza di decreto circolata nei giorni scorsi  riguardante la ridelimitazione delle zone montane per l'IMU sui terreni non è stato pubblicato in Gazzetta Uficiale e si apprende da fonti ufficiose, ma attendibili, che non verrà pubblicato e sarò soggetto a profonde modifiche.
Sulla questione Imu la Direzione Nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori riunita a Bruxelles il 4 dicembre 2014 ritiene che l’incisiva azione della Confederazione e di Agrinsieme con tutte le sue componenti hanno determinato un interesse fattivo del Parlamento e portato il Governo ad assumere l’impegno concreto per una sospensione del pagamento dell’IMU sui terreni agricoli ed una revisione sostanziale del decreto di riorganizzazione delle aree di esenzione dell’IMU.

Esprime  soddisfazione per l’azione parlamentare e per la disponibilità del Governo dimostrata nel merito della vicenda; e ribadisce la necessità di pervenire rapidamente alla conclusione di questa incresciosa situazione con la sospensione del pagamento previsto per il prossimo 16 dicembre e l’individuazione di un termine più congruo che consenta una revisione totale dei parametri di tassazione che non siano penalizzanti per gli agricoltori il cui terreno rappresenta un insostituibile fattore della produzione, in qualsiasi area collocato
.