Renato Brusasca ci ha lasciati. Una vita spesa per il mondo agricolo dall'Alleanza Contadini alla Cia

Ci ha lasciati nella notte, con la serenità che gli era propria: Renato Brusasca, una parte fondamentale di quel gruppo di uomini e donne che in provincia di Alessandria hanno contribuito alla nascita e allo sviluppo della nostra confederazione, fin dai tempi dell’Alleanza Contadina passando per la Confcoltivatori.
I “vecchi” si ricordano ancora di quando con la sua borsa si spostava da un paese all’altro per assistere i neonati coltivatori diretti: in quella borsa c’era l’ufficio, c’era tutto quello che serviva per far crescere la consapevolezza di una categoria che poco a poco si stava affrancando guadagnando i diritti sacrosanti che gli spettavano.
Centinaia di serate dedicate a incontrare gli agricoltori, attraverso i suoi corsi professionali aperti a “tutti” che erano apprezzati e frequentati anche da chi non era iscritto alla nostra associazione.
Grazie Renato da parte di tutta la Cia, te ne sei andato con discrezione senza “disturbare” come eri abituato a fare, grazie di averci insegnato che il rapporto umano è la base di tutte le attività anche e ancor di più nella nostra.
Più di qualche lacrima è scesa durante il tuo funerale, erano lacrime di agricoltori di oggi o di ieri che hanno apprezzato ancor di più oggi quanto hai dato in tanti anni di lavoro.
Un abbraccio alla cara Giuliana da coloro che gli hanno voluto bene.