Terminate le Assemblee zonali Cia: c’è la nuova Giunta

Con l’appuntamento di ieri ad Acqui Terme si è concluso il ciclo di incontri annuali con i soci e le Assemblee zonali 2021 hanno portato alla definizione della nuova Giunta, cioè l’elezione dei rappresentanti degli agricoltori che insieme al Presidente provinciale costituiscono l’organo decisionale provinciale.
In tutti gli incontri, alla presenza dei sindaci o loro delegati, ospiti dei comparti collegati all’agricoltura e rappresentanti dei vari Consorzi ed enti, sono emersi alcuni temi comuni, primo tra tutti il problema della fauna selvatica, ma anche la preoccupazione dell’aumento dei costi delle materie prime e l’aumento della Flavescenza dorata della vite. Soddisfazione e interesse, invece, per le opportunità date dall’agrivoltaico e dalla costituzione della nuova Strada del Vino del Gran Monferrato che unisce i centri zona di Casale Monferrato, Acqui Terme e Ovada.
All’Assemblea di Zona di Alessandria, a Palazzo Monferrato, è stato eletto presidente zonale Davide Sartirana, cerealicoltore di Solero titolare di Agrisolero, che succede al cerealicoltore e pioppicoltore Massimo Ponta (che resta in carica alla vicepresidenza provinciale). A Tortona, l’allevatrice di polli e maiali Paola Finetti lascia il posto a Matteo Massa, dell’omonima azienda agricola produttrice di foraggio e cereali. Ad Acqui Terme, Piero Trinchero, produttore di nocciole, succede a Daniela Ferrando, produttrice di uva, miele e nocciole. Confermati invece i presidenti di Zona di Casale Monferrato Marco Deambrogio, risicoltore di Terranova titolare di Fratelli Deambrogio, di Ovada, Gabriele Gaggino, viticoltore di Tenuta Gaggino a Ovada e di Novi Ligure Domenico Biglieri, allevatore di Razza bovina Piemontese a Cabella Ligure.
Costituita la nuova Giunta, si procede con l’elezione del nuovo presidente provinciale Cia Alessandria: Gian Piero Ameglio è al termine del suo doppio mandato quadriennale non più rinnovabile. L’assemblea si svolgerà lunedì 24 gennaio alle ore 9:30 nella sede dell’Associazione Cultura e Sviluppo, in piazza Fabrizio de André ad Alessandria.