Reddito di Emergenza: informazioni generali

In cosa consiste il Reddito di Emergenza?

Il Reddito di Emergenza (abbreviato REM) è una misura di sostegno economico istituita con il Decreto Rilancio del 19 maggio 2020, il nuovo premier Mario Draghi ha deciso per il rinnovo del REM nel nuovo pacchetto di misure per affrontare gli effetti economici dell’emergenza coronavirus (Decreto Sostegni). La misura è stata concessa, nello specifico, per altre tre mensilità, ovvero per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021. I beneficiari riceveranno un contributo economico, di importo compreso tra 400 e 800 euro al mese, variabile in base alla composizione del nucleo familiare. In base alle novità introdotte dal nuovo Governo, inoltre, l’importo è incrementato se i destinatari vivono in una casa in affitto.
 

Chi sono i beneficiari?

Le ulteriori mensilità spettano a:

  1. nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica in possesso dei seguenti requisiti:
    1. regolare residenza in Italia al momento della presentazione della domanda (requisito in capo al richiedente), non è prevista una durata minima di permanenza;
    2. reddito familiare riferito al mese di febbraio 2021 (si applica il principio di cassa) inferiore alla soglia corrispondente al beneficio, ossia non superiore a quanto indicato nella seguente tabella:
      Composizione nucleo Scala di equivalenza Reddito familiare/
        importo REM
      Un  adulto 1 400 euro
      Due adulti 1,4 560 euro
      Due adulti e un minorenne 1,6 640 euro
      Due adulti e due minorenni 1,8 720euro
      Tre adulti e due minorenni 2 800 euro
      Tre adulti e due minorenni (se uno dei componenti è un disabile grave) 2,1 840 euro
      ATTENZIONE: per i nuclei familiari che risiedono in locazione la soglia è incrementata di 1/12 del valore annuo del canone di locazione come dichiarato ai fini ISEE
    3. valore del patrimonio mobiliare familiare, verificato al 31/12/2020, inferiore a 10.000 euro. Soglia elevata di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo e fino a un massimo di 20.000 euro. Sia la soglia che il massimale sono incrementati di 5.000 euro per ogni componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza (come definite ai fini ISEE);
    4. ​​​​un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento della presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro;
  2. Q​ualora non risultino soddisfatti  requisiti di cui al punto 1, sono previste in concessione altre 3 rate di REM a coloro che hanno terminato tra il 1º luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 la percezione della NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) o della DIS-COLL (Indennità Mensile di Disoccupazione) e al momento della presentazione della domanda soddisfano i seguenti requisiti:​​
    1. ​il componente del nucleo familiare che ha terminato di beneficiare della NASpI o della DIS-COLL nel periodo di riferimento deve essere residente in Italia;
    2. possesso di un ISEE in corso di validità, ordinario o corrente, inferiore a euro 30.000;
In questo caso il membro del nucleo familiare che ha terminato di percepire la NASpI o la DIS-COLL non deve essere titolare delle altre indennità di cui al seguito.
 

Chi viene escluso?

Il REM non è compatibile con altre indennità, per cui non possono richiederlo

  • le indennità COVID-19 di cui l’articolo 10 del decreto legge n.41/2021;
  • i percettori del Reddito di cittadinanza e della Pensione di cittadinanza al momento della percezione della domanda;
  • beneficiari dei bonus stagionali per il turismo, spettacolo e del bonus collaboratori sportivi introdotti dal decreto Sostegni;
  • i titolari di pensione diretta o indiretta, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità e dei trattamenti di invalidità civile;
  • i titolari di un contratto di lavoro subordinato, ad esclusione del contratto di lavoro intermittente senza diritto all’indennità di disponibilità;
  • i titolari di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • i lavoratori con retribuzione lorda complessiva superiore alla soglia massima di reddito familiare per richiedere il REM. 

CLICCATE QUI per ascoltare la presentazione del nostro Responsabile dei Servizi alla Persona Giampiero Piccarolo