730 anticrisi un'opportunità per disoccupati badanti e per chi un sostituto incapace di liquidare il 730 per incapienza

Potranno in questo modo richiedere il rimborso anche coloro i quali essendo gli unici lavoratori di un datore di lavoro si trovano nell'impossibilità di ricevere il rimborso direttamente dal proprio sostituto d'imposta.

I rimborsi sono eseguiti dall'amministrazione finanziaria, sulla base del risultato finale delle dichiarazioni.
Questi modelli 730 non potranno essere presentati per integrare un precedente modello 730 o un precedente modello Unico
validamente presentati.
Dovrà essere presente un reddito da lavoro relativo all'anno 2012 relativo al primo dichiarante, in quanto la dichiarazione può essere presentata in forma congiunta.
L'Agenzia delle Entrate provvederà a rimborsare direttamente i contribuenti interessati con le seguenti modalità :
 
  • nel mese di dicembre 2013 ai soggetti che avranno inviato telematicamente/consegnato ad un ufficio territoriale il "modello per la richiesta di accreditamento su conto corrente bancario o postale dei rimborsi fiscali" a prescindere dall'importo rimborsato;
  • entro il primo semestre 2014 (soggetti che non presenteranno il citato modello) tramite canale postale per rimborsi fino a 1.000 euro e Banca d'Italia per importi superiori.

Di seguito un intervista concessa a Fabrizio Laddago da Giampiero Piccarolo responsabile del Caf della Cia di Alessandria.