Compriamo Made in Italy!

“Mi appello a tutti voi. Stiamo dando una prova di grandissimo senso civico: evitate acquisti eccessivi, che portano a spreco e soprattutto acquistate Made in Italy, e anche in queste ore sostenete i nostri produttori, al lavoro per offrirci sempre cibo buono, sicuro e controllato” Cosi la Ministra Bellanova.
Facciamo nostro l’appello della Ministra. Ortofrutta, fresco, latte, sono in questo momento i prodotti più esposti. Le misure di contenimento e i blocchi alle frontiere stanno provocando evidenti disagi. Sostenere la filiera alimentare italiana oggi è compito di tutti noi, perché l’Italia fa bene e perché superata questa fase di emergenza, il settore agricolo possa ripartire “alla grande”.
Il cibo italiano è sicuro e di qualità. L’Italia è leader mondiale nel sistema di controlli grazie alle attività degli organismi legati al Mipaaf come l’Ispettorato repressione frodi, il comando specifico dei Carabinieri, la Guardia Costiera ed altri organismi ancora. Un’attività che continua anche in questi giorni soprattutto per dare tranquillità ai cittadini, ma anche per contrastare concorrenza e pratiche sleali.
Il cibo ed il vino inoltre, ed è bene ribadirlo, non possono essere né fonte né via di trasmissione del coronavirus. Lo dicono le Istituzioni sanitarie, dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa), che ha affermato che “non ci sono prove della trasmissione del virus tramite gli alimenti”, al Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (Ecdc), che ha confermato che la trasmissione del virus avviene “da persona a persona”.
“Tutte le aziende associate alla Cia del Piemonte – ricorda il presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini -, in questo momento così difficile per il Paese ed anche per il settore agricolo, sono in prima linea per consentire a tutti i cittadini di acquistare e consumare prodotti freschi e di qualità, lavorati nel pieno rispetto delle norme igieniche imposte dalle autorità. Frutta, verdura, latte e carne sono assolutamente garantiti dal lavoro e dai sacrifici dei nostri produttori e allevatori che stanno lavorando senza sosta per tutti i cittadini”.