Vino: entro il 10 settembre le dichiarazioni di giacenza

Come tutti gli anni entro il 10 settembre le aziende vitivinicole devono presentare la dichiarazione di giacenza di vino. Le dichiarazioni presentate successivamente al termine indicato saranno sottoposte a sanzioni per ritardata presentazione.
Sono obbligati a presentare la dichiarazione di giacenza tutte le persone fisiche o giuridiche o le associazioni di dette persone, che detengono vino e/o mosti di uve e/o mosti concentrati e/o mosti concentrati rettificati alle ore 24.00 del 31 luglio.
Sono esonerati dall’obbligo della presentazione:
– i consumatori privati;
– i rivenditori al minuto che esercitano professionalmente un’attività commerciale avente per oggetto la vendita diretta al consumatore di piccoli quantitativi;
– i rivenditori al minuto che utilizzano cantine attrezzate per il magazzinaggio e il condizionamento di quantitativi di vino non superiori a 10 ettolitri.
In Piemonte, la Dichiarazione di giacenza si presenta con mezzi informatici. La base dati da cui si parte è costituita dal fascicolo aziendale, che deve essere costituito e, se già presente, aggiornato.
In Cia Alessandria è possibile eseguire la pratica.