Bruno Fortunato presidente della Cantina Tre Secoli

Bruno Fortunato, socio Cia titolare dell’omonima azienda vitivinicola a Cassine, è il nuovo presidente della Cantina Tre Secoli, che succede a Paolo Triberti. Il suo vice sarà Vittorio Bergamasco (viticoltore a Mombaruzzo) e il mandato lo vedrà alla guida della cooperativa fino allo scadere del 2020. Nel frattempo, è stato anche nominato nuovo consigliere nel Consorzio di Tutela dell’Asti in rappresentanza della Tre Secoli.
Fortunato è viticoltore a tempo pieno, tra le sue produzioni: Moscato, Brachetto, Barbera, Dolcetto e altre varietà coltivate su circa 15 ettari, le cui uve sono conferite alla Tre Secoli dove è iscritto da oltre 20 anni.
Ero già vicepresidente e assumo l’incarico con l’impegno di rendere ancora più funzionale e compatto il mondo della cooperazione – spiega il neopresidente -; con uno spirito che deve convergere sempre più in un’ottica aziendale, va migliorato il dialogo tra i diversi soggetti della filiera e bisogna adeguarsi alle richieste del mercato”.
Commenta il direttore Cia Alessandria Carlo Ricagni: “Siamo orgogliosi che il nostro socio Bruno Fortunato abbia raggiunto questo prestigioso incarico, la presidenza della Cooperativa vitivinicola più grande in Piemonte, con stabilimenti a Ricaldone, dove si raccolgono le uve Moscato, e Mombaruzzo, dove si vinificano i rossi di qualità, primo tra tutti il Barbera”.
La Cantina Tre Secoli conta più di 450 soci conferitori, oltre 1200 ettari vitati di cui 440 coltivati a moscato, 340 a barbera e 160 a brachetto, che fanno di questa realtà il primo trasformatore di uve di proprietà della regione Piemonte; 180.000 ettolitri di capienza.
Buon lavoro dalla Cia!