Asti Secco docg: anche la Cia alla presentazione ufficiale

E' stato presentato in Provincia l'Asti Secco Docg, il nuovo prodotto del Consorzio di Tutela dell'Asti che si affianca a quelli tradizionali già esistenti. Un lungo processo di rinnovamento che ha impegnato, per l'iter burocratico e i disciplinari, anche la Cia di Alessandria, presente all'evento di oggi. Al Tavolo istituzionale c'era il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio, accanto al presidente della Provincia  di Alessandria Gianfranco Baldi, al vicepresidente del Consorzio Stefano Ricagno e ai rappresentanti delle altre associazioni agricole. In sala, anche il direttore provinciale Cia Carlo Ricagni – anche in rappresentanza della Camera di Commercio – e il vicedirettore Giuseppe Botto.

Spiega Ameglio: “La valorizzazione e il lancio sul mercato dell'Asti Secco passa anche attraverso la presa di conoscenza dei consumatori e del territorio intero di accrescere la consapevolezza attorno a questo prodotto, che è lo spumante aromatico più importante di Italia. La rete territoriale può portare ad un pieno sviluppo, buona l'idea emersa dai rappresentanti delle Proloco di inserire l'Asti Secco come proposta a tutti gli eventi primaverili ed estivi delle varie sagre e manifestazioni”.

Sottolinea il direttore Carlo Ricagni: “Partecipiamo al progetto del Consorzio che sviluppa iniziative interessanti che coinvolgono le tre province di produzione: Alessandria, Asti e Cuneo. Sosteniamo il progetto e riteniamo necessario che questo spumante possa diventare uno dei simboli del nostro territorio”.

Attualmente sono 25 le aziende che producono Asti Secco, con 1,5 milioni di bottiglie. Cresce del 15% la produzione della tipologia dolce, trend positivo anche per il Moscato d'Asti. Conclude Stefano Ricagno: “Siamo fiduciosi sulla crescita del mercato. Ad Alessandria i numeri sono significativi: circa 2500 gli ettari investiti nella produzione, sui 9700 totali, tradotte in 22 milioni di bottiglie per il 2017”.

L'appuntamento è al Vinitaly 2018 di Verona (15/18 aprile), dove il Consorzio con le aziende associate sarà presente nel Padiglione del Piemonte.