Disoccupazione agricola: domande entro il 31 marzo

Il 31 marzo 2018 scade il termine per presentare la domanda d’indennità di disoccupazione agricola per le giornate di disoccupazione relative al 2017.
L’indennità spetta ai lavoratori, sia italiani sia stranieri, che nel 2017 hanno lavorato presso aziende agricole e hanno versato contributi per almeno 102 giornate nel biennio 2016/2017.
Avere almeno due anni di anzianità nell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria (quindi iscrizione negli elenchi agricoli per almeno due anni oppure iscrizione negli elenchi per l’anno di competenza della prestazione e accreditamento di un contributo per attività dipendente non agricola precedente al biennio di riferimento della prestazione.
I lavoratori stranieri hanno diritto all’indennità solo se titolari di permesso di soggiorno non stagionale, anche se assunti con contratto di lavoro a termine.
Insieme alla domanda di disoccupazione, può essere richiesto, se spettante, l’assegno per il nucleo familiare.
Per avere maggiori informazioni e verificare la tua posizione, ti invitiamo a recarti al più presto presso l’ufficio Inac più vicino con i seguenti documenti:

• Fotocopia documento d’identità
• Copia denuncia dei redditi
• Codice Iban compilato dalla banca/posta sul mod. SR163
• Dati anagrafici e codici fiscali del coniuge e dei figli

Spiega Alessandra Farinazzo, responsabile provinciale Inac Cia: "Con l’assistenza degli operatori Inac è possibile presentare la domanda all’Inps, in via telematica e ottenere, in tempi brevi, la liquidazione dell’indennità di disoccupazione. I nostri uffici sono presenti in tutti i centri Zona della provincia di Alessandria".