La Cia in Provincia per gli ungulati

Si è svolta stamattina a Palazzo Ghilini la riunione in Provincia per discutere il piano di contenimento dei caprioli, con le Associazioni agricole e venatorie insieme all'assessore regionale Giorgio Ferrero.
La Cia di Alessandria era rappresentata dal presidente provinciale Gian Piero Ameglio, il suo vice Italo Danielli e il vicedirettore Giuseppe Botto.
Il presidente della Provincia Gianfranco Baldi ha preso atto di tutte le istanze dei soggetti al Tavolo di lavoro, la Cia di Alessandria auspica una buona sintesi tra le posizioni, tenendo conto dell'importanza del comparto agricolo sul nostro territorio. Spiega il presidente Ameglio: "La crescita degli ungulati è ormai fuori controllo e alcune aziende stanno davvero valutando se proseguire o meno l'attività, soprattutto nell'Ovadese, a causa dei danni registrati e che non vengono tempestivamente pagati. E' necessario un assetto diverso della gestione del territorio, tenendo conto che l'agricoltura è un'attività che crea occupazione e che conferisce la sopravvivenza a zone del territorio altrimenti destinate all'abbandono".