Celebrati i 40 anni Cia Alessandria

E' stata una grande festa, quella dei 40 anni Cia Alessandria, con tanti amici della Confederazione, associati, colleghi, autorità ed ospiti.
A Palazzo Monferrato, venerdì 3 novembre, si è celebrato l'anniversario di costituzione Cia con un pomeriggio ricco di avvenimenti.
A portare il saluto sono stati il prefetto Romilda Tafuri, il sindaco Gianfranco Cuttica, il presidente della Provincia Gianfranco Baldi, il presidente della Camera di Commercio Gian Paolo Coscia.
Ad aprire il programma è stata una Tavola rotonda dal titolo "Il Valore del paesaggio", che ha analizzato le diverse facce, compresa quella dell'impatto economico, della percezione del territorio secondo canoni (anche) di bellezza e prestigio. A portare testimonianze e analisi scientifiche: Lucilla Conte dell'Università del Piemonte Orientale - Dipartimento di Economia, l'onorevole Massimo Fiorio - vicepresidente Commissione Agricoltura alla Camera, l'imprenditore associato Massimo Moccagatta - titolare di Villa Sparina, Luigi Timo - studioso del territorio e autore della seconda parte del volume celebrativo della Cia. Ad aprire e chiudere i lavori: il presidente provinciale Gian Piero Ameglio e il presidente nazionale Dino Scanavino.
Dopo il confronto sul territorio è stato presentato il libro "L'oro dei contadini - la storia del grano alessandrino. Cia Alessandria, i nostri primi 40 anni", a cura dell'Ufficio stampa Cia Alessandria (la responsabile, Genny Notarianni, ha condotto l'evento). Il volume racconta la nascita e lo sviluppo della Confederazione sul nostro territorio, attraverso le tappe fondamentali storiche, le biografie dei presidenti, la rassegna stampa, le tessere associative, ampio archivio fotografico e riflessioni sul comparto del grano provinciale, su cui si sviluppa la ricerca di Timo. Il libro, disponibile negli uffici Cia, sarà lasciato a fronte di donazione, che sarà destinata ai progetti solidali a favore degli agricoltori terremotati del centro Italia.
E' stata mostrata l'anteprima del calendario "amiCIAgricoltori", con i volti di dodici aziende della provincia rappresentative per territorio e produzione. Insieme al calendario è stato proiettato anche un video del backstage degli shooting fotografici di Massimiliano Navarria nelle aziende. Fine solidale anche per la raccolta fondi a seguito della distribuzione del calendario, destinato anche ai progetti della Fondazione Uspidalet, spiegati durante l'evento dalla presidente Alla Kouchnerova e dal direttore Walter Giacchero.
Proiettato anche il restyling del nuovo sito internet ciaal.it, rivisto nella forma e nei contenuti, curato da B4Web.
Poi, spazio alle premiazioni di associati e personale Cia. Riconoscimenti assegnati ai past president Mario Spalla, Giuseppe Ferrari, Roberto Ercole, Carlo Ricagni, ai presidenti attuali Gian Piero Ameglio e Dino Scanavino, a Renzo Oldano appena entrato in pensione, a Germano Patrucco quale funzionario più anziano di carriera, a Giuseppe Ferrari, titolare d'azienda più anziano di età (classde 1923) e  Davide Lauria più giovane di età (insediamento nel giorno del 18mo compleanno), ai presidenti delle associazioni Paola Finetti, Davide Garoglio, Vittorio Tallone e agli associati Giancarlo Vernero, Davide Cavelli, Giambattista Bergaglio, Giacomo Crocco, fratelli Gatti Germano e Paolo, Alessandro Puppo.
A premiare, anche Gabriele Carenini - vicepresidente regionale Cia Piemonte che per l'occasione ha comunicato la sua candidatura alla presidenza regionale per il prossimo mandato.
La giornata si è chiusa con un aperitivo offerto dalla Cia di Alessandria.
Grazie a tutti i partecipanti e grazie alla squadra Cia, che crede profondamente nei valori della Confederazione e li sostiene tutti i giorni a favore dell'agricoltura!