Flavescenza Dorata della vite: il punto al Consorzio Tutela del Gavi

Venerdì 22 aprile ore 10 presso il Consorzio Tutela del Gavi si svolgerà il dibattito pubblico dal titolo “Gavi DOCG, il valore del territorio - 3° anno di monitoraggio e lotta ai fitoplasmi della vite”.  

Il Consorzio Tutela del Gavi con il 2015 ha proseguito per il terzo anno consecutivo il suo impegno di coordinatore di un progetto sui fitoplasmi della vite in grado di coinvolgere tutti gli attori presenti sul territorio: i produttori (viticoltori ed hobbisti, vigneti biologici e in conduzione tradizionale), le istituzioni locali, le OOPPAA tra cui la Cia di Alessandria, Condifesa ed il Settore Fitosanitario Regionale (SFR).

Partito nel 2013 su 24 vigneti, il progetto è passato a 33 vigneti nel 2014 e a 50 nel 2015, permettendo già in questi primi tre anni di raccogliere una quantità importante di dati e osservazioni; ora esiste sicuramente una conoscenza più solida e approfondita del problema nell’area di produzione del Gavi, una conoscenza che costituisce un’importante base per comprendere meglio i metodi di lotta e contenimento, con un occhio di riguardo agli agricoltori biologici.
"L'iniziativa è un lodevole esempio di gestione comune della lotta alla Flavescenza Dorata - commenta Fabrizio Bullano, responsabile tecnico Cipa-at Alessandria -; le sinergie tra tecnici, Organizzazioni di categoria e Pubblica Amministrazione possono dare risultati efficaci e concreti".