Giovani imprenditori crescono (con Ismea)

Si è concluso con un bel viaggio in Friuli Venezia Giulia, per una visita di istruzione, il corso Ismea dal titolo “L'accoglienza agrituristica e lo sviluppo di attività connesse tra agricoltura, turismo e cultura”, organizzato dal Cipa-at Piemonte, destinato a giovani (sotto i 40 anni di età) titolari di agriturismi. Il corso, della durata di 40 ore, altamente professionalizzante, aveva per obiettivo l'accrescimento delle conoscenze e delle capacità in materia di accoglienza agrituristica, intesa sotto vari aspetti. Il programma proposto dal Cipa-at Piemonte ha tenuto conto delle esigenze di imprenditori che devono adeguarsi ai doveri burocratici, alle nozioni e ai doveri normativi e che allo stesso tempo devono rispondere ad una domanda di mercato sempre più esigente, multilingue, attenta alle tradizioni del territorio ma al passo coi tempi. I moduli sono stati elaborati per fornire approfondimenti di sicurezza alimentare, aspetti normativi, lingua inglese, lingua tedesca, cucina e marketing dei prodotti del territorio. Infine, i partecipanti hanno potuto visitare importanti aziende nell'area del Collio, in Friuli Venezia Giulia, e scoprire i loro progetti di valorizzazione della zona e di collaborazione tra aziende. "E' stata un'esperienza che riteniamo molto interessante e utile per i partecipanti - commenta Fabrizio Bullano, coordinatore del corso per la provincia di Alessandria: i momenti di approfondimento e confronto sono stati numerosi e la visita in Friuli ha permesso di conoscere un sistema di iniziative e progetti su cui poter prendere spunto e, chissà, replicare il successo sul nostro territorio".