"Alessandria Ricicla", insieme alla Cia

C'è anche la Cia di Alessandria tra i partner sostenitori della campagna di informazione "Alessandria Ricicla" coordinata dal Comune e da Amag Ambiente, insieme a Blue Lime e Gruppo Benfante.
La raccolta differenziata dei rifiuti alessandrina è ancora bassa rispetto ad altre città del Piemonte (circa il 15% meno), e si può fare ancora tanto per migliorare la qualità della differenziazione (e abbattere i costi di gestione del servizio comunale che ricade sui cittadini). "Tenendo presente che, come l'agricoltura insegna, nessun materiale è rifiuto ma tutto può essere destinato a nuovo uso, sosteniamo con convinzione la campagna di informazione alla cittadinanza e nelle scuole, per migliorare l'impatto ambientale dei nuclei urbani e la qualità di vita di noi tutti", commenta il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio.
Il primo di marzo parte l’attività nelle scuole, che si inserisce nel programma di iniziative educative promosso dal Comune di Alessandria “Il gioco educativo”. La parte dedicata alla raccolta differenziata consiste in visite organizzate alla piattaforma AMAG Ambiente di via T. Michel ad Alessandria, per i bambini delle primarie, che saranno poi coinvolti in un simpatico percorso ludico-didattico specificamente incentrato sulla raccolta differenziata e il riciclo dei materiali denominato “Gioca e fai vincere l’ambiente”.  Da aprile la campagna entrerà nel vivo. Saranno inviati 45.000 volantini con tutte le indicazioni per facilitare il corretto conferimento dei diversi materiali a tutti gli utenti della città di Alessandria grazie all’inserimento nella bolletta; i medesimi volantini saranno anche distribuiti direttamente tramite i Comuni della provincia di Alessandria nei punti di passaggio e aggregazione (scuole, uffici pubblici, uffici postali) e con volantinaggi presso il mercato settimanale di Alessandria. Per raggiungere anche le folte comunità di nuovi cittadini di origine non italiana, è prevista infine la distribuzione di una versione plurilingue (arabo, rumeno e cinese) tramite i circuiti di aggregazione delle diverse comunità etniche. Materiali informativi saranno in distribuzione anche nelle sedi della Cia. Più informazioni sul sito
www.alessandriaricicla.it