Incontro a Casale sul suolo

Si è svolta il 4 marzo presso la sala consigliare del comune di Casale Monferrato una tavola rotonda organizzata dall’associazione Geomonferrato sul disegno di legge 2039/2015 “Contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificabile”. Presenti, tra gli altri, anche l’onorevole Massimo Fiorio relatore del provvedimento; la Cia era rappresentata dal vice presidente regionale e presidente di zona Gabriele Carenini che nel suo intervento ha posto l’accento sul fatto che il territorio ha una valenza che travalica il mero ambito agricolo. "La tutela del territorio e la salvaguardia dei tesori ambientali devono essere intese non solo come pura protezione, ma in funzione della coesione e della crescita culturale della collettività pertanto, diventa necessario avviare un patto tra istituzioni, mondo agricolo e comparti produttivi per la difesa e la valorizzazione del territorio - ha spiegato Carenini -. Ogni giorno 100 ettari di terreno vanno persi. Negli ultimi 40 anni parliamo di una superficie di circa 5 milioni di ettari. Siamo passati da un totale di aree coltivate di 18 milioni di ettari a meno di 13. Sono dati che devono farci riflettere sul fatto che il problema del consumo del suolo nel nostro Paese deve essere una priorità da affrontare e contrastare”. Carenini ha inoltre ricordato l’impegno di lunga data della Cia per bloccare la cementificazione selvaggia ed ha espresso pieno appoggio al Ddl in discussione.