Workshop su Agricoltura di precisione e telerilevamento

Si svolgerà al Consorzio Tutela del Gavi il workshop "Viticoltura di precisione e telerilevamento - L'utilizzo di droni e satelliti in agricoltura" organizzato dalla Cia di Alessandria in collaborazione con Deloitte, giovedì 3 marzo ore 15.00 (Consorzio Tutela del Gavi - Vico Bassani, 27 - Corte Zerbo - 15066 Gavi).
La comparsa sulla scena tecnologica dei droni è destinata a cambiare in maniera significativa le modalità operative e di approccio in molti settori. Uno di questi è senza dubbio quello della Precision Farming intesa come strategia agronomica tesa ad ottimizzare gli interventi tenendo conto delle effettive esigenze colturali. Attraverso lo studio delle immagini a bassa quota è possibile trarre molte informazioni attraverso la costruzione di mappe tematiche del vigore vegetativo della coltura, lo stato di salute della pianta e altri parametri, osservati in base a indici di rilevamento.
La giornata intende far conoscere agli imprenditori il funzionamento, i vantaggi e le opportunità legate al sistema di telerilevamento in agricoltura, con particolare riferimento al settore viticolo.
Spiega Carlo Ricagni, direttore provinciale Cia Alessandria: " La viticoltura di precisione è una parte importante dell'innovazione in agricoltura. In particolare, l'utilizzo di droni è in sviluppo e diffusione ed è per questo che le esperienze migliori devono essere messe a confronto e divulgate alle Aziende".
Dichiara Maurizio Montobbio, presidente del Consorzio Tutela del Gavi: "L'agricoltura del terzo millennio si deve confrontare con un sempre crescente numero di problematiche, la soluzione delle quali deve tenere conto dei costi, della sostenibilità socio-ambientale e della richiesta del mercato di prodotti sempre più salubri e sicuri. L'innovazione tecnologica è probabilmente la strada obbligata per soddisfare queste esigenze ed il Consorzio, consapevole di ciò, da alcuni anni sta investendoci risorse umane ed economiche. Per questi motivi è con soddisfazione che ospitiamo questo workshop, che avrà sicuramente risvolti pratici interessanti".
Commenta Carlo Peschiera, Partner di Deloitte Consulting, multinazionale di servizi di consulenza con interesse nello sviluppo di una economia “sostenibile”: "Nella nostra mission c'è la promozione di servizi che facilitino l’innovazione e un ambito di interesse è sicuramente la  tecnologia innovativa applicata all’agricoltura per accrescere la resa delle colture, diminuire i costi di gestione migliorando gli impatti sul territorio in ottica di sostenibilità ecologica. In questo ambito il territorio e le colture tipiche piemontesi, quali il vino, sono sicuramente un ambito di interesse. Nella giornata divulgativa vogliamo presentare alle realtà imprenditoriali del territorio, grazie anche ad una collaborazione instaurata con l’Università di Torino, le informazioni scientifiche disponibili sull’ "agricoltura di precisione” per accrescere l’interesse su tali pratiche innovative. In questo trasferimento tecnologico tutto il territorio ne dovrebbe trarre un beneficio attraverso la collaborazione con Istituti scolastici e Organizzazioni professionali come Cia".
Tra gli enti partner del workshop: Itis Volta di Alessandria, Disafa dell'Università degli Studi di Torino, MavTech e Brebanca - Banca Regionale Europea.