Al via i corsi per i "patentini agricoli"

Prenderanno il via a fine febbraio in Cia ad Alessandria i corsi di rinnovo delle abilitazioni, destinati anche ai nuovi addetti, per l'utilizzo di tutti i macchinari agricoli facenti parte dell'Accordo Stato/Regione.
Chi si accinga ad utilizzare il trattore e le altre attrezzature individuate al punto 1 dell’Allegato A dell’Accordo 22 febbraio 2012 (piattaforme di lavoro mobili elevabili, gru a torre, gru mobile, gru per autocarro, carrelli elevatori semoventi con conducenti a bordo, trattori agricoli o forestali, macchine movimento terra), per le prima volta, da ora deve prima effettuare l’apposito corso, mentre chi ha esperienza ha appunto tempo fino al 2017 per seguire il corso di aggiornamento che avrà poi validità quinquennale.
E’ bene ribadire che se prima l’autocertificazione non andava esibita ed era sufficiente conservarla in azienda insieme agli altri documenti relativi alla sicurezza sul lavoro, con il nuovo anno è meglio portarla con sé. A far data dal 1 gennaio 2016 è dunque necessario prestare attenzione al rispetto dell’obbligo del patentino non solo in ambito lavorativo ma anche in sede di circolazione stradale.
I lavoratori che alla data del 31 dicembre 2015 erano incaricati dell’uso delle attrezzature, che non hanno l’esperienza biennale e non hanno svolto già specifici corsi di formazione, devono effettuare il corso base teorico pratico entro il 31 dicembre 2017.
Sono, infine, soggetti all’obbligo di abilitazione anche coloro che effettuano un uso saltuario delle attrezzature, mentre l’abilitazione non è necessaria nel caso non si configuri alcuna attività lavorativa connessa all’utilizzo dell’attrezzatura di lavoro.
Dichiara Paolo Viarenghi, responsabile Politiche fiscali e del Lavoro Cia Alessandria: "Attraverso l'azione sindacale della Cia siamo riusciti, tramite il modulo di autocertificazione, a garantire l'utilizzo di tutti i macchinari facenti parte dell'Accordo Stato/Regione con un corso di aggiornamento di quattro ore ogni cinque anni".
Informazioni e iscrizioni in tutti gli uffici zonali Cia (e sul sito www.ciaal.it) o scrivendo a p.viarenghi@cia.it, v.natali@cia.it, s.nicola@cia.it